fbpx

La comunicazione nella GDO è sempre più digitale

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Comunicazione digitale GDO

Soprattutto negli ultimi due anni il processo di digitalizzazione nella Grande Distribuzione Organizzata ha subito una forte accelerata. Come già accaduto in altri ambiti, il ricorso alla divulgazione online è sempre più indispensabile, sbaraglia quella cartacea che accompagna questo settore da sempre.
È dunque questo un dato di fatto, che spinge tutti i principali players a rinnovarsi: la comunicazione nella GDO è sempre più digitale.

Il cosiddetto “modern food retail” è molto più competitivo rispetto al passato. Ciò perché i nuovi strumenti di comunicazione messi a disposizione dalla tecnologia hanno ridotto i tempi di accesso alle informazioni e di acquisto, abbattuto le distanze geografiche.

Comunicazione
GDO
sempre

più DIGITALE

Gli strumenti digitali utili alla GDO

Ma quali sono i principali mezzi virtuali ed informatici su cui investire?

  • Volantino promozionale digitale
    Il volantino è da sempre il principale “strumento” con il quale piccole e grandi insegne di supermercati hanno comunicato le proprie promozioni a tempo. La parola stessa “volantino” racconta sia sempre stato un “foglio volante”, dunque un supporto cartaceo. Distribuito a domicilio o direttamente a mano presso il punto vendita, oggi esso si trasforma.

Sempre meno carta stampata, sempre più ecologia e risparmio di risorse: il volantino è digitale oggi si sfoglia comodamente online! Viene sostituito in poco tempo su qualunque piattaforma in rete. E può essere consultato in ogni momento tramite smartphone, pc e tablet.

  • Social Network
    Che si tratti di Facebook, Instagram, LinkedIn (o chi più ne ha più ne metta), questi strumenti consentono a ogni operatore retail di:
    – sponsorizzare le proprie offerte. Queste, in alternativa, verrebbero comunicate tramite costose affissioni mezzo stampa, o esclusivamente sul punto vendita raggiungendo un minor numero di clienti;
    – fidelizzare gli acquirenti mostrando loro contenuti fotografici. Immagini che raccontino la realtà del proprio punto vendita, i volti dello staff che li servirà, la location;
    – informare su iniziative coinvolgenti, come raccolte punti, servizi aggiuntivi, comunicazioni utili (indicazioni stradali, cambi di orari).
  • Servizio WhatsApp
    Se nel caso dei social il processo comunicativo presuppone che sia il cliente a collegarsi ai profili ufficiali dell’insegna, nel caso questa app la comodità è ancor più innegabile. Il messaggio informativo raggiunge direttamente il cliente (che ha dato preventivamente consenso a riceverlo) senza che questi faccia alcuna azione. In taluni casi, tale servizio “business” può essere utilizzato dal singolo punto vendita per raccogliere perfino ordini di spesa da consegnare a domicilio.
Esempi di comunicazione digitale Eté Supermercati: volantino online – Servizio WhatsApp
  • Spesa online
    Protagonista di tale processo di digitalizzazione è senza dubbio l’e-commerce.
    Come riportato in un articolo di Doxee, “Dall’inizio del 2020, il numero dei consumatori online in Italia è addirittura triplicato, raggiungendo la cifra notevole di 2 milioni di utenti (agi.it). Questo trend di crescita sembra destinato a continuare anche in futuro; considerato che la crescita stimata del settore a livello mondiale si attesta attorno a +55%, nonostante il Covid-19“.
    Il supermercato virtuale affianca dunque quello fisico, agevolando chi non può recarsi al punto vendita.

Diverse sono le possibili interfacce tra le quali scegliere per crearlo:
– un proprio sito online, quale integrazione di quello di proprietà dell’insegna stessa;
– un’app gratuita da scaricare sui dispositivi mobile;
– uno spazio “acquistato” su market place di proprietà di terzi;
– gli stessi social network. Quelli più utilizzati ad oggi danno la possibilità di associare un catalogo-prodotti al proprio profilo; in tal modo l’acquirente può fare la spesa senza doversi “spostare” su una piattaforma diversa.

Noi di Moderna 2020 prendiamo parte a tale processo di informatizzazione con entusiasmo. Come? Integrando la comunicazione cartacea con quella digitale e valorizzando quest’ultima investendo sull’online. Ognuno degli strumenti prima elencati rappresenta, infatti, un terreno su cui già siamo approdati, e su cui ci stiamo perfezionando ogni giorno di più.