fbpx

Le buone regole comportamentali al Supermercato

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Le buone regole comportamentali al Supermercato

“Il cliente ha sempre ragione” e non si discute. Quando si parla di galateo al supermercato ci si riferisce prima di tutto all’educazione del personale e al grado di attenzione che questo riesce a rivolgere alla clientela. Ma di certo vi sarà capitato di assistere anche a scene in cui un qualche cliente di ragione non ne aveva poi tanta. Già, perché l’educazione e la correttezza nei modi di fare sono fondamentali sempre e per chiunque. Ancor di più all’interno di un negozio di beni alimentari. È dunque buona prassi che sia anche lo stesso acquirente a seguire buone regole comportamentali al supermercato.

Ricordare che esistono dei “do e don’t” formalmente riconosciuti dal Galateo ed attuarli significa consentire a tutti, clienti e dipendenti, di vivere una piacevole esperienza di spesa e di collaborare al mantenimento di un gradevole ambiente di lavoro.
Ecco allora di seguito delle buone norme da tenere a mente.

Le buone regole comportamentali al Supermercato. L'uso dei guanti.
Le buone regole comportamentali al Supermercato | L’uso dei guanti.
Fonte immagine: pixabay

Alcune norme di bon ton al Supermercato

  • Orario strategico
    È risaputo che nella tarda mattinata e a metà pomeriggio cadano gli orari di punta per un supermercato. La quantità di clienti può anche triplicare. Evitare di recarvisi in quelle fasce orarie può essere considerato anche una forma di rispetto verso gli altri, oltre che un modo efficace per essere più celeri negli acquisti.
  • Lista della spesa
    Oltre ad essere un utile strumento organizzativo per se stessi, si ritiene che aiuti l’intera clientela compresente nel punto vendita ad essere più spedita nelle corsie e a non intralciare nessuno.
  • Apertura prodotti
    Sembra superfluo da dire, ma considerando il comportamento di molti clienti purtroppo non lo è affatto: la merce non va aperta prima del pagamento, neppure se i bimbi la reclamano. Porre attenzione a ciò è un dovere sia in termini di correttezza – nei confronti degli altri clienti e di chi lavora per mantenere il punto vendita ordinato – sia in termini di pulizia e igiene.
  • Ordine
    Spesso durante gli acquisti ci sono dei ripensamenti, e ciò che inizialmente è stato messo nel carrello può venir tolto per un “cambio di idea”. Riporre l’articolo esattamente dove è stato prelevato, per quanto noioso, è davvero fondamentale.
  • Apertura frigoriferi
    Accertarsi di aver chiuso ben ermeticamente un frigorifero dopo aver prelevato la merce consente di evitare inutili sprechi di energia e soprattutto di conservare in maniera corretta cibi facilmente deperibili.
  • Uso dei guanti
    I prodotti del reparto ortofrutta sono naturalmente quelli maggiormente oggetto di manipolazione da parte di una grande quantità di persone (scegliere il prodotto che si ritiene migliore non può prescindere dal prenderlo con mano, talvolta); è più che ragionevole pretendere di utilizzare sempre i guanti monouso, e non certo solo in periodo di pandemia.
  • Bambini
    Quando si portano i bimbi piccoli a fare la spesa è importante che non vengano lasciati liberi di correre tra le corsie. Far sì che stiano seduti nell’apposito seggiolino del carrello consente a tutti i clienti – compresi i genitori – di acquistare in tranquillità.
  • La fila
    Anche in questo caso sembra scontato, ma in realtà è bene ricordarlo: il buonsenso suggerisce di rispettare sempre il proprio turno in fila, a meno che per delle urgenze non si chieda il permesso di “saltarla” a chi precede.
  • Priorità
    Al contrario, è doveroso concedere a chi ne ha bisogno di passare avanti: donne incinte ed anziani hanno naturalmente la priorità. Ma è buona educazione concedere lo stesso lusso anche a chi, posizionato dietro di noi, abbia da pagare un solo articolo.
Le buone regole comportamentali al Supermercato | La cordialità.

Le buone regole comportamentali al Supermercato per il Galateo non si esauriscono qui. Ma per noi di Moderna 2020 una più di tutte è quella che resta fondamentale: la cordialità. È un immenso piacere per noi accogliervi nei nostri supermercati con il sorriso, e la vostra gentilezza e giovialità sono la nostra più preziosa ricompensa. Un cliente che manifesta il proprio buonumore consente agli stessi professionisti di settore – dagli scaffalisti ai cassieri – di fare meglio il proprio lavoro e quindi di accontentare anche in maniera più puntuale ed efficiente tutto il pubblico con cui per giorni interi si relazionano. Crediamo fermamente che l’armonia in ogni ambiente di lavoro consenta di ottenere risultati di gran lunga migliori; e sulla base di tale valore, e del bene comune che ne deriva, non vediamo l’ora di continuare a darvi il benvenuto nel nostro mondo!